Spread the love
studi legali diritto penale bologna, lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia.

studi legali diritto penale bologna,
lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia.

La struttura oggettiva del reato in parola è incentrata sulla reiterazione di condotte di minaccia o di molestia e sulla previsione di correlati effetti psichici quali ansia, paura o timore suscitati nella vittima fatta oggetto degli atti persecutori (Fiandaca, Musco, 5). Per tale motivo può essere utile il riferimento agli artt. 612 e 660 c.p., anche se non si esclude che le esigenze peculiari dello stalking possano legittimare interpretazioni lievemente differenti di tali condotte (Cadoppi, Efficace la misura dell’ammonimento del questore, 52).

Prima di passare all’analisi specifica delle condotte che astrattamente possono configurare il delitto di “Atti persecutori”, è necessario, però, aprire una breve parentesi; l’art. 612 bis c.p., esordisce con una clausola di riserva: «salvo che il fatto costituisca più grave reato».

Tale clausola di riserva, a parere della dottrina, non appare opportuna, dal momento che lo stalking, come già rilevato supra, par. 1, è un reato che ha una propria specificità criminologica, per cui non appare collocabile in una posizione gerarchicamente inferiore o diversa rispetto ad altre fattispecie, che invece possono concorrere, agevolmente, con esso (Cadoppi, Efficace la misura dell’ammonimento del questore, 52).

In genere, quel che contraddistingue le molestie assillanti è un’ossessione dinamica, in continua crescita, alimentata dalla continua esigenza dello stalker di soddisfare le proprie emozioni, i propri impulsi e desideri con stimoli crescenti, sempre nuovi, volti al proprio appagamento: ecco che in un arco temporale variabile comportamenti che in genere sarebbero assolutamente innocui potrebbero trasformarsi sino a degenerare, manifestandosi in concreto particolarmente aggressivi e violenti.

Qualunque sia la sua modalità di esternazione, è essenziale che il contegno dell’agente cagioni nella vittima “un grave disagio psichico” ovvero determini “un giustificato timore per la sicurezza personale propria o di una persona vicina” o, comunque, pregiudichi “in maniera rilevante il suo modo di vivere”: in altri termini cioè, affinché la condotta persecutoria sia penalmente rilevante, è necessario che gli atti reiterati dello stalker abbiano un effetto destabilizzante della serenità e dell’equilibrio psicologico della vittima.

Si sono sviluppati molti studi sul fenomeno dello stalking che hanno distinto due categorie attraverso le quali lo stesso si può attuare:

  1. comunicazioni intrusive e persecutorie che si attuano con l’ausilio di strumenti come telefono, lettere, sms , e-mail

  2. contatti che possono essere attuati sia attraverso comportamenti di controllo (pedinamento) sia mediante il confronto diretto (visite sotto casa o sul posto di lavoro)

studi legali diritto penale bologna, lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia. studi legali diritto penale bologna Assiste clienti nella difesa penale sia come imputati che parti lese, in odo particolare spiegando attentamente al cliente la miglior difesa e strategia difensiva per a soluzione del suo caso . Affidati con fiducia a un avvocato penalista esperto, chima e nanalizzeremo il tuo caso ▼Difesa nel processo penale studi legali diritto penale difesa penale Bologna in ogni stato e grado del procedimento compreso il ricorso per cassazione e ricorsi alla Corte europea diritti dell’uomo ▼Difesa nel processo penale-minorile studi legali diritto penale ▼Arresto-processo per direttissima studi legali diritto penale ▼Misure cautelari studi legali diritto penale ▼Misure alternative alla detenzione detenzione domiciliare istanze studi legali diritto penale ▼Indagini difensive studi legali diritto penale ▼Denunce-Querele –remissione di querela studi legali diritto penale ▼ OPPOSIZIONE DECRETO PENALE CONDANNA ▼RITO ABBREVIATO ▼PARERI IN MATERIA PENALE BOLOGNA E PROCESSUALE PENALE

studi legali diritto penale bologna, lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia.
studi legali diritto penale bologna Assiste clienti nella difesa penale sia come imputati che parti lese, in odo particolare spiegando attentamente al cliente la miglior difesa e strategia difensiva
per a soluzione del suo caso .
Affidati con fiducia a un avvocato penalista esperto, chima e nanalizzeremo il tuo caso
▼Difesa nel processo penale
studi legali diritto penale
difesa penale Bologna in ogni stato e grado del procedimento compreso il ricorso per cassazione e ricorsi alla Corte europea diritti dell’uomo
▼Difesa nel processo penale-minorile
studi legali diritto penale
▼Arresto-processo per direttissima
studi legali diritto penale
▼Misure cautelari
studi legali diritto penale
▼Misure alternative alla detenzione detenzione domiciliare istanze
studi legali diritto penale
▼Indagini difensive
studi legali diritto penale
▼Denunce-Querele –remissione di querela
studi legali diritto penale
▼ OPPOSIZIONE DECRETO PENALE CONDANNA
▼RITO ABBREVIATO
▼PARERI IN MATERIA PENALE BOLOGNA E PROCESSUALE PENALE
studi legali diritto penale bologna, lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia.
studi legali diritto penale bologna Assiste clienti nella difesa penale sia come imputati che parti lese, in odo particolare spiegando attentamente al cliente la miglior difesa e strategia difensiva
per a soluzione del suo caso .
Affidati con fiducia a un avvocato penalista esperto, chima e nanalizzeremo il tuo caso
▼Difesa nel processo penale
studi legali diritto penale
difesa penale Bologna in ogni stato e grado del procedimento compreso il ricorso per cassazione e ricorsi alla Corte europea diritti dell’uomo
▼Difesa nel processo penale-minorile
studi legali diritto penale
▼Arresto-processo per direttissima
studi legali diritto penale
▼Misure cautelari
studi legali diritto penale
▼Misure alternative alla detenzione detenzione domiciliare istanze
studi legali diritto penale
▼Indagini difensive
studi legali diritto penale
▼Denunce-Querele –remissione di querela
studi legali diritto penale
▼ OPPOSIZIONE DECRETO PENALE CONDANNA
▼RITO ABBREVIATO
▼PARERI IN MATERIA PENALE BOLOGNA E PROCESSUALE PENALE

Come si evince già dalla chiara lettera normativa, “il delitto di atti persecutori, cosiddetto stalking, ( art. 612-bis cod. pen. ) è un reato che prevede eventi alternativi, la realizzazione di ciascuno dei quali è idonea ad integrarlo; pertanto, ai fini della sua configurazione non è essenziale il mutamento delle abitudini di vita della persona offesa, essendo sufficiente che la condotta incriminata abbia indotto nella vittima uno stato di ansia e di timore per la propria incolumità” (Cass., Sez. 5, n. 29872 del 19/05/2011, L. Rv 250399). Per poter intendere realizzato il suddetto stato di ansia e timore, tuttavia, la giurisprudenza di questa Corte ha già chiarito che “non si richiede l’accertamento di uno stato patologico, ma è sufficiente che gli atti ritenuti persecutori … abbiano un effetto destabilizzante della serenità e dell’equilibrio psicologico della vittima, considerato che la fattispecie incriminatrice di cui all’art. 612-bis cod. pen. non costituisce una duplicazione del reato di lesioni (art. 582 cod. pen. ), il cui evento è configurabile sia come malattia fisica che come malattia mentale e psicologica” (Cass., Sez. 5, n. 16864 del 10/01/2011, C., Rv. 250158). Anche la Corte Costituzionale, nella pronuncia richiamata dal ricorrente, non si riferisce mai alla necessità di inquadrare in effettive categorie nosologiche gli eventi che afferiscono alla sfera emotiva del soggetto passivo, richiedendo la necessità di una “accurata osservazione di segni e indizi comportamentali, desumibili dal confronto tra la situazione pregressa e quella conseguente alle condotte dell’agente, che denotino una apprezzabile destabilizzazione della serenità e dell’equilibrio psicologico della vittima”: principi che, come appare evidente, costituiscono la conferma dell’elaborazione giurisprudenziale operata in sede di legittimità.

REATO STALKING-ELEMENTI STALKING-CONDOTTA STALKING-ANSIA STALKING-AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA

 STALKING BOLOGNA REATO

STALKING RAVENNA REATO

STALKING MODENA REATO

STALKING LUCCA REATO

AFOTOGRAFICA1 

 

. L’orientamento assolutamente costante della giurisprudenza è nel senso che l’effetto destabilizzante deve essere in qualche modo oggettivamente rilevabile (Cass. 14 aprile 2012, n. 14391). Nel caso di specie la prova è correttamente ancorata ad elementi sintomatici di tale turbamento psicologico, ricavati dalle dichiarazioni della stessa vittima del reato, da quelle dei testi escussi e dai comportamenti conseguenti alla condotta posta in essere dall’agente. In particolare, sono state valorizzate le dichiarazioni della persona offesa che ha riferito che a causa dei comportamenti dell’imputato, rappresentati da minacce e molestie e in conseguenza degli appostamenti presso la nuova residenza, era stata costretta a rivolgersi ad uno psicologo e ad assumere antidepressivi e sonniferi e, da ultimo, era stata vittima di attacchi di panico. Circostanze queste confermate dal marito della donna e dal medico di base.

 

studi legali diritto penale bologna, lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia.

studi legali diritto penale bologna,
lo studio dell’avvocato Sergio Armaroli patrocinante in cassazione tratta diritto penale a Bologna e in tutta Italia.

 

SAS1