DIFFAMAZIONE MEDIANTE SITO diffamazione a mezzo internet diffamazione a mezzo stampa querela per diffamazione denuncia per diffamazione reato di diffamazione diffamazione online reato di diffamazione a mezzo internet reato diffamazione diffamazione su internet diffamazione reato art 594 cp denuncia diffamazione denuncia per calunnia art 595 cp diffamazione mezzo internet reputazione online art 595 denuncia per diffamazione su internet diffamazione a mezzo email diffamazione a mezzo web diffamazione a mezzo mail risarcimento per diffamazione denuncia per diffamazione e calunnia diffamazione mezzo stampa denuncia x diffamazione diffamazione web denuncia per calunnia e diffamazione diffamazione risarcimento denuncia per diffamazione modello qu

 

DIFFAMAZIONE MEDIANTE SITO INTERNET

DIFFAMAZIONE MEDIANTE SITO diffamazione a mezzo internet diffamazione a mezzo stampa querela per diffamazione denuncia per diffamazione reato di diffamazione diffamazione online reato di diffamazione a mezzo internet reato diffamazione diffamazione su internet diffamazione reato art 594 cp denuncia diffamazione denuncia per calunnia art 595 cp diffamazione mezzo internet reputazione online art 595 denuncia per diffamazione su internet diffamazione a mezzo email diffamazione a mezzo web diffamazione a mezzo mail risarcimento per diffamazione denuncia per diffamazione e calunnia diffamazione mezzo stampa denuncia x diffamazione diffamazione web denuncia per calunnia e diffamazione diffamazione risarcimento denuncia per diffamazione modello qu

DIFFAMAZIONE MEDIANTE SITO diffamazione a mezzo internet diffamazione a mezzo stampa querela per diffamazione denuncia per diffamazione reato di diffamazione diffamazione online reato di diffamazione a mezzo internet reato diffamazione diffamazione su internet diffamazione reato art 594 cp denuncia diffamazione denuncia per calunnia art 595 cp diffamazione mezzo internet reputazione online art 595 denuncia per diffamazione su internet diffamazione a mezzo email diffamazione a mezzo web diffamazione a mezzo mail risarcimento per diffamazione denuncia per diffamazione e calunnia diffamazione mezzo stampa denuncia x diffamazione diffamazione web denuncia per calunnia e diffamazione diffamazione risarcimento denuncia per diffamazione modello qu

 

Nel caso di specie, la espressione offensiva è stata pubblicata su un “blog” ossia su un sito web che tiene traccia (log) degli interventi dei partecipanti e che può essere, si, personale, ma costantemente aggiornato on line e tale che tutti possono leggere in esso, oppure uno spazio sul web attorno al quale, comunque, si aggregano navigatori che condividono interessi comuni, con la conseguente diffusività dei contenuti del blog stesso.

 

 

Propone personalmente ricorso per cassazione B. A. avverso la sentenza della Corte d’appello di Genova in data 22 marzo 2012, con la quale è stata confermata quella di primo grado, di condanna in ordine al reato di diffamazione ex articolo 595 c.p., commesso il 28 marzo 2007. L’imputato è stato accusato di avere offeso la reputazione di P. I. scrivendo, su un sito Web, un comunicato nel quale si firmava con il nome di tale soggetto, tra l’altro attribuendosi implicitamente tendenze omosessuali.

http://www.avvocato-penalista-bologna.it/avvocati-bologna-avvocato-bologna-avvocati-penalisti-bologna-avvocato-penalista-bologna-avvocato-per-droga-avvocato-per-processo-penale-avvocato-per-stalking-avvocato-per-stupefacenti-avvocato-per-vio/stalking-art-612-bis-cp/

http://www.avvocato-penalista-bologna.it/avvocati-bologna-avvocato-bologna-avvocati-penalisti-bologna-avvocato-penalista-bologna-avvocato-per-droga-avvocato-per-processo-penale-avvocato-per-stalking-avvocato-per-stupefacenti-avvocato-per-vio/stalking-art-612-bis-cp/

diffamazione a mezzo internet
diffamazione a mezzo stampa
querela per diffamazione
denuncia per diffamazione
reato di diffamazione
diffamazione online
reato di diffamazione a mezzo internet
reato diffamazione
diffamazione su internet
diffamazione reato
art 594 cp
denuncia diffamazione
denuncia per calunnia
art 595 cp
diffamazione mezzo internet
reputazione online
art 595
denuncia per diffamazione su internet
diffamazione a mezzo email
diffamazione a mezzo web
diffamazione a mezzo mail
risarcimento per diffamazione
denuncia per diffamazione e calunnia
diffamazione mezzo stampa
denuncia x diffamazione
diffamazione web
denuncia per calunnia e diffamazione
diffamazione risarcimento
denuncia per diffamazione modello
qu
 

la diffamazione a mezzo internet

Suprema Corte di Cassazione Penale Quinta Sezione

Sentenza n. 32444 del 25 luglio 2013

Sentenza – Diffamazione a mezzo internet

Fatto e diritto

Propone personalmente ricorso per cassazione B. A. avverso la sentenza della Corte d’appello di Genova in data 22 marzo 2012, con la quale è stata confermata quella di primo grado, di condanna in ordine al reato di diffamazione ex articolo 595 c.p., commesso il 28 marzo 2007. L’imputato è stato accusato di avere offeso la reputazione di P. I. scrivendo, su un sito Web, un comunicato nel quale si firmava con il nome di tale soggetto, tra l’altro attribuendosi implicitamente tendenze omosessuali.
Deduce l’impugnante la violazione dell’articolo 62 c.p.p., essendo costituita, la prova della riconducibilità del reato all’imputato, dalle dichiarazioni di tale C. il quale ha riferito di avere ricevuto confidenze, in tal senso, da parte del ricorrente durante il dibattimento. Il ricorrente aggiunge che non vi è prova della lettura del messaggio da parte di altri utenti del Web. In terzo luogo si contesta che vi sia contenuto diffamatorio nella inserzione sul sito Web, tenuto conto, in particolare, che il termine “gay” non ha valenza di per sé offensiva; 2) la nullità del processo dl primo grado, già eccepita anche in appello, per non essere stato “notificato al difensore dell’imputato il decreto di citazione diretta al giudizio”, nonostante la regolare nomina effettuata fin dal 9 dicembre 2008. Sostiene l’impugnante di avere in origine nominato due difensori di fiducia (avvocati B. e G.) i quali avevano successivamente rinunciato al mandato difensivo con una dichiarazione depositata presso la Procura della Repubblica.
All’imputato era stato nominato un difensore di ufficio ritenendosi poi, da parte dei giudici dell’appello, che le successive nomine di altri due difensori di fiducia (avvocati M. M. e C.) non potevano ritenersi valide in mancanza della revoca dei precedenti.
Ed invece, ritiene l’impugnante che la nomina dei nuovi difensori di fiducia doveva ritenersi valida a partire dal momento della formalizzazione della rinuncia da parte dei precedenti: come del resto si era implicitamente ritenuto con la scelta di notificare la citazione per l’appello proprio a tali avvocati.
Ne conseguiva che la nomina del difensore di ufficio era del tutto illegittima. A sostegno di tale assunto l’impugnante fa notare che anche l’appello è stato sottoscritto da uno di tali legali (l’avvocato C.);
3) L’incompetenza territoriale del giudice che ha proceduto. Il ricorso è infondato e deve essere rigettato. Con il primo motivo si pone la questione della violazione dell’articolo 62 c.p.p., peraltro senza che risulti che la stessa fosse stata formulata nei motivi d’appello, nel rispetto dei dovere di specificazione delle circostanze di fatto e di diritto a sostegno della questione.
A ciò va aggiunto che il divieto dì testimonianza sulle dichiarazioni dell’imputato o dell’indagato, sancito dall’art. 62 cod. proc. pen. – essendo diretto ad assicurare l’inutilizzabilità di quanto dichiarato al di fuori degli atti garantiti dalla presenza del difensore, attraverso la testimonianza di chi tali dichiarazioni abbia ricevuto in qualsivoglia maniera – presuppone che le dichiarazioni stesse siano state rese “nel corso del procedimento” e non anteriormente o al di fuori del medesimo. Il divieto in quest’ultima ipotesi non può infatti operare, assumendo la testimonianza, nel suo contenuto specifico, valore di fatto storico percepito dal teste e, come tale, valutabile dal giudice alla stregua degli ordinari criteri applicabili a detto mezzo di prova (Sez. 1, Sentenza n. 7745 del 15/05/1996 Ud. (dep. 07/08/1996) Rv. 205524).
E in tale prospettiva deve ritenersi che eventuali confidenze fatte dall’imputato ad un conoscente non rientrino nel divieto di testimonianza di cui all’articolo 62 c.p.p. neppure se effettuate, come sostenuto nel ricorso, durante il processo (in tal senso Rv. 208648; Rv. 228642). Il divieto di testimonianza previsto dall’art. 62 cod. proc. pen. opera, invero, solo in relazione alle dichiarazioni rese nel corso dei procedimento, intendendosi con tale espressione un collegamento funzionale tra le dichiarazioni ed un atto del procedimento e pertanto opera solo per quelle dichiarazioni rese all’autorità giudiziaria, alla polizia giudiziaria e al difensore nell’ambito dell’attività investigativa (vedasi sentenza Corte Costituzionale n. 237 del 1993) (Sez. 6, Sentenza n. 6085 del 09/12/2003 Ud. (dep. 16/02/2004) Rv. 227599).
La seconda questione posta nel primo motivo di ricorso è parimenti infondata. In tema di consumazione del reato di diffamazione tramite Internet si è posto in evidenza come esso debba intendersi consumata nei momento in cui il collegamento web sia attivato, e la dimostrazione del contrario deve essere data dall’interessato, tenuto conto dell’ordinario ricorso, nella pratica web, a comunicazioni aperte all’accesso di un numero indeterminato di persone o comunque destinate, per la loro stessa natura, a tal genere di immediata diffusione. (Rv. 234528; rv 239832). Nel caso di specie, la espressione offensiva è stata pubblicata su un “blog” ossia su un sito web che tiene traccia (log) degli interventi dei partecipanti e che può essere, si, personale, ma costantemente aggiornato on line e tale che tutti possono leggere in esso, oppure uno spazio sul web attorno al quale, comunque, si aggregano navigatori che condividono interessi comuni, con la conseguente diffusività dei contenuti del blog stesso.
La terza parte del primo motivo di ricorso è inammissibile per genericità.
Si sostiene, come un unico ed apodittico argomento, che la attribuzione, a taluno, della omosessualità non sia di per se lesiva della reputazione, senza dare conto delle circostanze di fatto che hanno caratterizzato la vicenda in esame e, in particolar modo, delle questioni poste dalla persona offesa e dell’interesse pubblico alla materia. Il secondo motivo è manifestamente infondato. Il giudice dell’appello ha ricostruito le vicende dei mandati difensivi nel senso che la nomina degli originari difensori di fiducia, avvocati B. e G aveva fatto si che il pubblico,di “ministero avesse disposto la notifica dell’avviso della citazione diretta agli stessi legali quando aveva emesso il relativo decreto, ossia il 22 settembre 2010. In quella circostanza, la nomina di altri due difensori di fiducia avvenuta sin dal 9 dicembre 2008 in riferimento alle persone degli avvocati C. e M. M., è stata correttamente ritenuta priva di effetto, in ragione del disposto dell’articolo 24 delle disposizioni di attuazione dei codice di rito, secondo cui la nomina di ulteriori difensori si considera senza effetto finche la parte non provvede alla revoca delle nomine precedenti che risultano in eccedenza.
D’altra parte, l’applicazione della diversa regola secondo cui la rinuncia ai mandato difensivo ha effetto da quando la parte risulti assistita da un nuovo difensore (articolo 107 cpp), poteva comportare soltanto che, a far data dalla comunicazione della rinuncia all’autorità giudiziaria- e cioè dal 13 ottobre 2010 – potesse divenire valida ed efficace la nomina dei nuovi difensori di fiducia. In conclusione, il condivisibile assunto della Corte d’appello è quello secondo cui, all’atto della notifica del decreto di citazione ai difensori di fiducia, la nomina ancora valida era soltanto quella degli avvocati B. e G. i quali hanno perso tale qualità in favore dei nuovi legali di fiducia soltanto con la rinuncia al mandato e quindi successivamente alla disposizione della notifica della citazione per il giudizio di primo grado. Costituisce, infatti, un principio: fermo della giurisprudenza quello secondo cui gli avvisi e le comunicazioni devono essere dati al difensore che riveste tale qualità nel momento processuale nel quale vengono disposti ed eseguiti cfr. fra le molte, Rv. 169603; Rv. 180065). È da escludere, d’altra parte, cita la sentenza delle Sezioni unite numero 12164 del 2011, citata nel ricorso, possa portare argomenti nuovi re utili alla tesi dell’imputato ove si consideri che i principi in essa espressi riguardano la nomina del difensore in eccedenza per la proposizione dell’atto d’impugnazione, mentre, nella specie, il tema sollevato dall’impugnante riguarda una situazione verificatasi all’atto della instaurazione del giudizio di primo grado. Il terzo motivo è inammissibile, posto che le segnalazioni sulla incompetenza territoriale debbono essere poste come questioni preliminari del giudizio di primo grado (quando, come nella specie, manchi l’udienza preliminare) e non possono essere formulate per la prima volta in Cassazione.
P.Q.M.
Rigetta il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese del procedimento. Roma 14 marzo 2013

 

DIFFAMAZIONE MEDIANTE SITO diffamazione a mezzo internet  diffamazione a mezzo stampa  querela per diffamazione  denuncia per diffamazione  reato di diffamazione  diffamazione online  reato di diffamazione a mezzo internet  reato diffamazione  diffamazione su internet  diffamazione reato  art 594 cp  denuncia diffamazione  denuncia per calunnia  art 595 cp  diffamazione mezzo internet  reputazione online  art 595  denuncia per diffamazione su internet  diffamazione a mezzo email  diffamazione a mezzo web  diffamazione a mezzo mail  risarcimento per diffamazione  denuncia per diffamazione e calunnia  diffamazione mezzo stampa  denuncia x diffamazione  diffamazione web  denuncia per calunnia e diffamazione  diffamazione risarcimento  denuncia per diffamazione modello  qu

AS1Anzola dell’Emilia avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Argelato avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Baricella avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Bentivoglio avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Bologna avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Borgo Tossignano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Budrio avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Calderara di Reno avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Camugnano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Casalecchio di Reno avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Casalfiumanese avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castel d’Aiano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castel del Rio avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castel di Casio avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castel Guelfo di Bologna avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castel Maggiore avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castel San Pietro Terme avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castello d’Argile avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castenaso avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Castiglione dei Pepoli avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Crevalcore avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Dozza avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Fontanelice avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Gaggio Montano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Galliera avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Granarolo dell’Emilia avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Grizzana Morandi avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Imola avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Lizzano in Belvedere avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Loiano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Malalbergo avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Marzabotto avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Medicina avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Minerbio avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Molinella avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Monghidoro avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Monte San Pietro avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Monterenzio avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Monzuno avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Mordano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Ozzano dell’Emilia avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Pianoro avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Pieve di Cento avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Sala Bolognese avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
San Benedetto Val di Sambro avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
San Giorgio di Piano avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
San Giovanni in Persiceto avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
San Lazzaro di Savena avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
San Pietro in Casale avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Sant’Agata Bolognese avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Sasso Marconi avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Valsamoggia avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Vergato avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale
Zola Predosa avvocato penale, avvocato penalista , studio avvocato penale

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

More from my site

Avvocato Sergio Armaroli

Avvocato Cassazionista Sergio Armaroli

L'avvocato Sergio Armaroli ha fondato lo studio legale Armaroli a Bologna nel 1997.

Da allora ha assistito centinaia di clienti in ambito civile e penale, in tutti i gradi di giudizio, sempre con l'attenzione e l'impegno che lo contraddistinguono, conseguendo numerosi successi e soddisfazioni.

L'avvocato Armaroli riceve tutti i giorni nel suo studio dalle ore 9:00 alle ore 19:00 in via Solferino 30.

Dicono di me i clienti

Salve a tutti, mi sono trovato di recente a dover affrontare diverse problematiche relative al mondo del lavoro. Fortunatamente ho incontrato l’ Avv. Sergio Armaroli il quale ha saputo guidarmi nelle varie situazioni con grande calma e professionalità. La pratica è stata risolta in poco tempo e con soddisfazione di tutti. From Avvocato Penalista Bologna, […]- Utente Google
Cordialità e ottima accoglienza…Esprimo la mia totale soddisfazione nel servizio reso con professionalità,   esaudiente conoscenza del diritto e della legge in tutte le sue interpretazioni. Velata la sincerità e la schiettezza nelle probabili risoluzioni dei problemi di avversità penale . Determinazione e concretezza sono cornice della sua impeccabile figura  .Ringrazio l’avvocato Sergio Armaroli e consiglio vivamente […]- Federico : ringrazio l’avvocato Sergio Armaroli
Inconditi ne placute de viata am cunoscut av. SERGIO ARMAROLI o persoana minunata cu un caracter forte si determinat, pregatit profesional la un inalt nivel. Cu profesionalitatea sa m-a ajutat sa trec cu bine de probleme financiare cu banci in italia,de aceea il recomand la toate persoanele de origine romina care au probleme judiciare de […]- Utente Google
In un momento della mia vita mi sono trovata in difficoltà ma per fortuna ho conosciuto l’avvocato SERGIO ARMAROLI, il quale ha risolto i miei problemi dimostrando grande capacità e preparazione e grande senso di umanità e gentilezza. per questo raccomando a tutti i quali abbiano problemi di rivolgersi con fiducia all’avvocato SERGIO ARMAROLI Grazie […]- Elena
Buongiorno avv., Mi sono rivolta a Lei xke’ ho alcune cose da sistemare in merito alla mia separazione. Dal colloquio ke abbiamo avuto posso dire di essere stata molto soddisfatta grazie alla sua competenza e disponibilita’ nel venire a capo alle grosse problematiche ke questa situazione crea. From Avvocato Penalista Bologna, post Sabrina Post Footer […]- Sabrina

Categorie