COME SI FA UN APPELLO PENALE? AVVOCATO APPELLO PENALE : la specificita’ che deve caratterizzare i motivi di appello va intesa alla luce del principio del “favor impugnationis

COME SI FA UN APPELLO PENALE? AVVOCATO APPELLO PENALE  : la specificita’ che deve caratterizzare i motivi di appello va intesa alla luce del principio del “favor impugnationis

AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA AVVOCATO PENALISTA RIMINI AVVOCATO PENALISTA RAVENNA

AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA
AVVOCATO PENALISTA RIMINI
AVVOCATO PENALISTA RAVENNA

 

. Il collegio condivide l’orientamento secondo cui in tema di impugnazioni, la specificita’ che deve caratterizzare i motivi di appello va intesa alla luce del principio del “favor impugnationis”, in virtu’ del quale, in sede di appello, l’esigenza di specificita’ del motivo di gravame puo’ essere valutata con minore rigore rispetto al giudizio di legittimita’, avuto riguardo alle peculiarita’ di quest’ultimo (Cass. sez. 5, n. 41082 del 19/09/2014, Rv. 260766; Cass. sez. 5, n. 42485 del 26/05/2014, Rv. 262183; Cass. sez. 5 n. 5619 del 24/11/2014, dep. 2015, Rv. 262814).

AS1Il collegio e’ consapevole dell’esistenza di un piu’ rigoroso orientamento secondo cui in tema di impugnazione, i motivi di appello devono essere specifici allo stesso modo di quanto richiesto per il ricorso in cassazione e quindi, pur nella liberta’ della loro formulazione, devono indicare con chiarezza le ragioni di fatto e di diritto su cui si fondano le censure, al fine di delimitare con precisione l’oggetto del gravame ed evitare, di conseguenza, impugnazioni generiche o meramente dilatorie (Cass. sez. 6, n. 1770 del 18/12/2012, dep. 2013, Rv. 254204).

 

 

 

Suprema Corte di Cassazione

sezione II

sentenza 21 gennaio 2016, n. 2782

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA PENALE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GENTILE Mario – Presidente

Dott. DE CRESCIENZO Ugo – Consigliere

Dott. AGOSTINACCHIO Luigi – Consigliere

Dott. PARDO Ignazio – Consigliere

Dott. RECCHIONE Sandr – rel. Consigliere

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso proposto da:

(OMISSIS) N. IL (OMISSIS);

(OMISSIS) N. IL (OMISSIS);

avverso l’ordinanza n. 5370/2009 CORTE APPELLO di MILANO, del 14/06/2012;

sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. SANDRA RECCHIONE;

lette le conclusioni del PG Dott. Fraticelli Mario, che ha concluso per l’inammissibilita’ del ricorso.

RITENUTO IN FATTO

1. La Corte di appello di Milano dichiarava inammissibile l’appello proposto da (OMISSIS) e (OMISSIS) per genericita’ dei motivi evidenziando come, esclusa la narrazione dei fatti di causa si chiedesse un migliore approfondimento investigativo disponendo perizia grafica “ignorando pero’ e non contrastando criticamente il contesto motivazionale della sentenza”.

2. Avverso tale sentenza proponevano ricorso per cassazione sia la (OMISSIS) che (OMISSIS) che deducevano motivi analoghi:

2.1. violazione dell’articolo 581 c.p.p. secondo i ricorrenti i motivi non erano generici dato che la ricostruzione dei fatti di causa non era in chiave meramente narrativa; si ribadiva la necessita’ di effettuare una perizia grafica per verificare se: a) la (OMISSIS) avesse richiesto un’attestazione di assegnazione suolo, elemento a discarico trascurato nell’istruttoria di primo grado; b) il (OMISSIS) se avesse effettivamente commesso il reato;

2.2. violazione dell’articolo 495 c.p.p., comma 2 essendo stato impedito ai ricorrenti di esperire un mezzo di prova a discarico.

3. Il Procuratore generale con requisitoria scritta concludeva per la inammissibilita’ del ricorso.

CONSIDERATO IN DIRITTO

1. Il ricorso e’ fondato.

1.1. Il collegio condivide l’orientamento secondo cui in tema di impugnazioni, la specificita’ che deve caratterizzare i motivi di appello va intesa alla luce del principio del “favor impugnationis”, in virtu’ del quale, in sede di appello, l’esigenza di specificita’ del motivo di gravame puo’ essere valutata con minore rigore rispetto al giudizio di legittimita’, avuto riguardo alle peculiarita’ di quest’ultimo (Cass. sez. 5, n. 41082 del 19/09/2014, Rv. 260766; Cass. sez. 5, n. 42485 del 26/05/2014, Rv. 262183; Cass. sez. 5 n. 5619 del 24/11/2014, dep. 2015, Rv. 262814).

Il collegio e’ consapevole dell’esistenza di un piu’ rigoroso orientamento secondo cui in tema di impugnazione, i motivi di appello devono essere specifici allo stesso modo di quanto richiesto per il ricorso in cassazione e quindi, pur nella liberta’ della loro formulazione, devono indicare con chiarezza le ragioni di fatto e di diritto su cui si fondano le censure, al fine di delimitare con precisione l’oggetto del gravame ed evitare, di conseguenza, impugnazioni generiche o meramente dilatorie (Cass. sez. 6, n. 1770 del 18/12/2012, dep. 2013, Rv. 254204).

Si ritiene tuttavia di aderire all’orientamento favorevole alla salvaguardia del diritto all’impugnazione, declinazione rilevante del diritto di difesa.

1.2. Segnatamente, si ritiene che la natura devolutiva dell’appello richiede che l’atto di impugnazione abbia una sufficiente specificita’, e sia percio’ idoneo a circoscrivere con chiarezza l’ambito del giudizio di secondo grado; tuttavia, considerato che il giudizio di appello configura l’ultima possibilita’ di rivalutazione del merito della vicenda processuale e, quindi, integra un importante presidio del diritto di difesa, la valutazione dell’ammissibilita’ deve essere effettuata in coerenza con le esigenze di salvaguardia del diritto all’impugnazione. L’attributo della “specificita’” deve dunque essere valutato con riguardo all’idoneita’ dell’atto di appello di circoscrivere la materia devoluta al giudice di secondo grado, attraverso la individuazione degli ambiti di fatto e di diritto dei quali si chiede la rivisitazione, non essendo decisivo ai fini dell’ammissibilita’ che alcune questioni siano gia’ state sottoposte al giudice di primo grado.

1.3. Nel caso di specie gli ambiti materiali del devoluto risultavano chiaramente identificabili nella richiesta di rinnovazione dibattimentale relativa alla invocata perizia grafica (non ammessa in primo grado e decisiva, nella prospettiva del ricorrente per il giudizio sulla responsabilita’), oltre che nella richiesta di valorizzazione della grossolanita’ dei falsi, sia al fine della eventuale valutazione di inidoneita’ del tentativo, sia al fine di una eventuale mitigazione della pena attraverso la concessione delle circostanze attenuanti generiche.

1.4. Il provvedimento impugnato deve dunque essere annullato con rinvio alla Corte di appello di Milano in diversa composizione per il giudizio di secondo grado.

P.Q.M.

Annulla l’ordinanza impugnata con rinvio alla Corte di appello di Milano in diversa composizione per il giudizio di secondo grado.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Avvocato Sergio Armaroli

Avvocato Cassazionista Sergio Armaroli

L'avvocato Sergio Armaroli ha fondato lo studio legale Armaroli a Bologna nel 1997.

Da allora ha assistito centinaia di clienti in ambito civile e penale, in tutti i gradi di giudizio, sempre con l'attenzione e l'impegno che lo contraddistinguono, conseguendo numerosi successi e soddisfazioni.

L'avvocato Armaroli riceve tutti i giorni nel suo studio dalle ore 9:00 alle ore 19:00 in via Solferino 30.

Dicono di me i clienti

Salve a tutti, mi sono trovato di recente a dover affrontare diverse problematiche relative al mondo del lavoro. Fortunatamente ho incontrato l’ Avv. Sergio Armaroli il quale ha saputo guidarmi nelle varie situazioni con grande calma e professionalità. La pratica è stata risolta in poco tempo e con soddisfazione di tutti. From Avvocato Penalista Bologna, […]- Utente Google
Cordialità e ottima accoglienza…Esprimo la mia totale soddisfazione nel servizio reso con professionalità,   esaudiente conoscenza del diritto e della legge in tutte le sue interpretazioni. Velata la sincerità e la schiettezza nelle probabili risoluzioni dei problemi di avversità penale . Determinazione e concretezza sono cornice della sua impeccabile figura  .Ringrazio l’avvocato Sergio Armaroli e consiglio vivamente […]- Federico : ringrazio l’avvocato Sergio Armaroli
Inconditi ne placute de viata am cunoscut av. SERGIO ARMAROLI o persoana minunata cu un caracter forte si determinat, pregatit profesional la un inalt nivel. Cu profesionalitatea sa m-a ajutat sa trec cu bine de probleme financiare cu banci in italia,de aceea il recomand la toate persoanele de origine romina care au probleme judiciare de […]- Utente Google
In un momento della mia vita mi sono trovata in difficoltà ma per fortuna ho conosciuto l’avvocato SERGIO ARMAROLI, il quale ha risolto i miei problemi dimostrando grande capacità e preparazione e grande senso di umanità e gentilezza. per questo raccomando a tutti i quali abbiano problemi di rivolgersi con fiducia all’avvocato SERGIO ARMAROLI Grazie […]- Elena
Buongiorno avv., Mi sono rivolta a Lei xke’ ho alcune cose da sistemare in merito alla mia separazione. Dal colloquio ke abbiamo avuto posso dire di essere stata molto soddisfatta grazie alla sua competenza e disponibilita’ nel venire a capo alle grosse problematiche ke questa situazione crea. From Avvocato Penalista Bologna, post Sabrina Post Footer […]- Sabrina

Categorie