BOLOGNA RISOLVI ORA AVVOCATI DIVORZISTI, AVVOCATI MATRIMONIALISTI, AVVOCATI SEPARAZIONE CONSENSUALE-BOLOGNA

Articolo 151 

Separazione giudiziale

  1. La separazione può essere chiesta quando si verificano, anche indipendentemente dalla volontà di uno o di entrambi i coniugi, fatti tali da rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza o da recare grave pregiudizio alla educazione della prole.
  2. Il giudice, pronunziando la separazione, dichiara, ove ne ricorrano le circostanze e ne sia richiesto, a quale dei coniugi sia addebitabile la separazione in considerazione del suo comportamento contrario ai doveri che derivano dal matrimonio.
  3. La separazione consensuale è l’autorizzazione a vivere separati che ha titolo nell’accordo dei coniugi omologato dal Tribunale.  La separazione consensuale comporta numerosi vantaggi rispetto a una separazione giudiziale in quanto è più veloce e conveniente, comporta minori traumi per i figli e permette alla coppia di predisporre un regolamento di interessi conforme alle loro esigenze, anche avente carattere patrimoniale.La separazione consensuale si fonda sull’accordo dei coniugi su alcuni elementi fondamentali; essi sono, tra gli altri, l’assegnazione della casa coniugale, la quantificazione degli assegni di mantenimento dei coniugi e dei figli, l’affidamento dei figli, la spartizione dei beni comuni tra i coniugi.

    L’accordo di separazione non ha alcun effetto se non redatto secondo determinate forme e senza che vi sia l’omologazione del Tribunale.

Bologna Lo Studio Legale avvocato matrimonialista Bologna Sergio Armaroli  Ti assicura
affidabilità, tempestività  per la risoluzione delle seguenti problematiche:

Determinazione assegno di mantenimento per i figli

Determinazione assegno di mantenimento per il coniuge

Revisione delle condizioni di separazione e divorzio

Individuazione del coniuge per l’affidamento dei figli

Assegnazione dell’abitazione adibita a casa coniugale

Individuazione dei beni mobili e immobili in regime di comunione o separazione

L’avvocato matrimonialista ha la funzione di spiegare loro quali siano i rispettivi diritti e doveri e quali siano le soluzioni legali nei casi in cui la coppia decida di porre fine alla propria unione affettiva.

L’avvocato matrimonialista   ha il compito principalmente nell’illustrare ai coniugi che ad esso si rivolgono la differenza tra una separazione di tipo consensuale, la quale si basa essenzialmente sull’accordo dei coniugi inserito in un apposito atto e depositato in Tribunale per ottenerne l’omologazione

L’avvocato matrimonialista   ha il compitodi illustrare  la separazione giudiziale, la quale comporta, invece, l’instaurazione di un vero e proprio contenzioso giudiziario diretto all’esame delle questioni economiche e personali riguardanti i componenti della famiglia.

Le situazioni familiari che richiedono l’intervento di un legale esperto sono sempre molte ed è importante affidarsi a chi ha grande esperienza in questo campo, sensibilità e conoscenza dettagliata della materia, in modo da affrontare la situazione in maniera scrupolosa e arrivare alla migliore soluzione, per questo contattate Bologna Lo Studio Legale avvocato matrimonialista Bologna Sergio Armaroli 

Bologna Lo Studio Legale avvocato matrimonialista Bologna Sergio Armaroli  ti garantisce assistenza su :

procedimenti di separazione consensuale e giudiziale;

procedimenti di divorzio congiunto e giudiziale;

procedimenti di modifica delle condizioni di separazione e di divorzio;

procedimenti per l’affidamento condiviso dei minori;

procedimenti per il riconoscimento di un assegno di mantenimento per i figli minori e per il figlio maggiorenne non economicamente autosufficiente;

affidamento ed assegno per il mantenimento dei figli naturali (nati fuori dal matrimonio) dopo la “separazione” di coppie di fatto;

azioni di disconoscimento, di contestazione e reclamo di legittimità della filiazione;

dichiarazione giudiziale della paternità e maternità naturale;

procedimenti di decadenza e affievolimento della potestà dei genitori sui figli minori;

Quando i coniugi non riescono a trovare un accordo sulle condizioni di separazione è necessario procedere unilateralmente presentando domanda di Separazione Giudiziale.

Ciò accade quando marito e moglie non riescono a trovare la concordia su alcuni punti fondamentali della separazione, come ad esempio l’ammontare degli assegni di mantenimento, l’assegnazione della casa familiare, la ripartizione dei beni mobili o immobili o l’affidamento dei figli minori.

In questo caso è necessario che il coniuge presenti, per proprio conto, domanda di separazione giudiziale citando in giudizio l’altro coniuge e presentando una serie di richieste sulle quali, a seguito di debita istruttoria, si pronuncerà il giudice