BANCAROTTA FRAUDOLENTA AVVOCATO ESPERTO DIFENDE MILANO BOLOGNA VENEZIA la sussistenza dell’elemento soggettivo sulla base del richiamo all’assoluzione dell’imputato dai fatti di bancarotta patrimoniale con “formula dubitativa”: “il fatto che l’imputato sia stato assolto con formula dubitativa dalle ipotesi di distrazione in mancanza di prova certa al riguardo” induce il giudice di appello a ritenere che le gravi carenze nella tenuta delle scritture contabili “siano state finalizzate ad impedire la ricostruzione del patrimonio e del movimento degli affari della societa’   

BANCAROTTA FRAUDOLENTA AVVOCATO ESPERTO DIFENDE MILANO BOLOGNA VENEZIA la sussistenza dell’elemento soggettivo sulla base del richiamo all’assoluzione dell’imputato dai fatti di bancarotta patrimoniale con “formula dubitativa”: “il fatto che l’imputato sia stato assolto con formula dubitativa dalle ipotesi di distrazione in mancanza di prova certa al riguardo” induce il giudice di appello a ritenere che le gravi carenze nella tenuta delle scritture contabili “siano state finalizzate ad impedire la ricostruzione del patrimonio e del movimento degli affari della societa’  

BANCAROTTA FRAUDOLENTA AVVOCATO ESPERTO DIFENDE MiLANO BOLOGNA VENEZIA la sussistenza dell’elemento soggettivo sulla base del richiamo all’assoluzione dell’imputato dai fatti di bancarotta patrimoniale con “formula dubitativa”: “il fatto che l’imputato sia stato...

Tribunale|Milano|Civile|Decreto|9 luglio 2015 Separazione personale dei coniugi Con riguardo all’esercizio della responsabilità genitoriale, in via preliminare, occorre prendere atto dell’accordo raggiunto dai genitori, dando atto dell’impegno profuso dai difensori, senza la cui attività di mediazione, il patto stesso non sarebbe stato possibile. Il patto stabilisce l’affidamento condiviso dei figli e il loro collocamento prevalente presso la casa familiare, assegnata alla madre.

Tribunale|Milano|Civile|Decreto|9 luglio 2015 Separazione personale dei coniugi Con riguardo all’esercizio della responsabilità genitoriale, in via preliminare, occorre prendere atto dell’accordo raggiunto dai genitori, dando atto dell’impegno...

Reati contro il patrimonio AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA MINERBIO MALALBERGO ALTEDO  – Delitti – Truffa – Elemento oggettivo (materiale) – Artifici o raggiri – Elemento oggettivo – Artifici o raggiri – Silenzio maliziosamente serbato dall’agente su alcune circostanze – Idoneità ad integrare il raggiro o l’artificio – Sussistenza – Condizioni – Fattispecie. Gli artifizi o i raggiri richiesti per la sussistenza del reato di truffa possono consistere anche nel semplice silenzio maliziosamente serbato, su circostanze fondamentali ai fini della conclusione di un contratto, da chi abbia l’obbligo, anche in forza di una norma extra penale, di farle conoscere in quanto il comportamento dell’agente in tal caso non può ritenersi meramente passivo, ma artificiosamente preordinato a perpetrare l’inganno e a non consentire alla persona offesa di autodeterminarsi liberamente. (Fattispecie in cui il venditore di un immobile, nella fase delle trattative, aveva omesso di informare l’acquirente delle pretese accampate sul bene dai propri fratelli che, ove riconosciute fondate all’esito di un futuro giudizio, avrebbero comportato la restituzione dell’immobile anche da parte del terzo ove questi, nel frattempo, lo avesse acquistato).

Reati contro il patrimonio AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA MINERBIO MALALBERGO ALTEDO  – Delitti – Truffa – Elemento oggettivo (materiale) – Artifici o raggiri – Elemento oggettivo – Artifici o raggiri – Silenzio maliziosamente...

Contratto preliminare – Unità immobiliare – Documento di abitabilità – Obbligo di consegna – Discende solo dal contratto definitivo e non dal contratto preliminare Corte di Cassazione|Sezione 2 |Civile|Sentenza|14 gennaio 2014| n. 629

Contratto preliminare – Unità immobiliare – Documento di abitabilità – Obbligo di consegna – Discende solo dal contratto definitivo e non dal contratto preliminare Corte di Cassazione|Sezione 2 |Civile|Sentenza|14 gennaio 2014| n. 629   Il...
Reati contro la famiglia .avvocato penalista esperto – Delitti contro l’assistenza familiare – Maltrattamenti in famiglia – In genere lesioni personali lievi – Maltrattamenti in famiglia – Assorbimento – Esclusione – Condizione – Fattispecie Corte di Cassazione|Sezione 5|Penale|Sentenza|27 settembre 2018| n. 42599 Reati contro la famiglia – Delitti contro l’assistenza familiare – Maltrattamenti in famiglia – Elemento oggettivo (materiale) – Liti tra genitori – Reato di malttrattamenti anche nei confronti dei figli minori (c.d. violenza assistita) – Configurabilità – Condizioni.

Reati contro la famiglia .avvocato penalista esperto – Delitti contro l’assistenza familiare – Maltrattamenti in famiglia – In genere lesioni personali lievi – Maltrattamenti in famiglia – Assorbimento – Esclusione – Condizione – Fattispecie Corte di Cassazione|Sezione 5|Penale|Sentenza|27 settembre 2018| n. 42599 Reati contro la famiglia – Delitti contro l’assistenza familiare – Maltrattamenti in famiglia – Elemento oggettivo (materiale) – Liti tra genitori – Reato di malttrattamenti anche nei confronti dei figli minori (c.d. violenza assistita) – Configurabilità – Condizioni.

Reati contro la famiglia .avvocato penalista esperto – Delitti contro l’assistenza familiare – Maltrattamenti in famiglia – In genere lesioni personali lievi – Maltrattamenti in famiglia – Assorbimento – Esclusione –...
Lesioni personali aggravate – AVVOCATO PENALE CASSAZIONE BOLOGNA Stato di flagranza – Configurabilità – Atto di commissione del reato – Non sussistenza della condizione di quasi flagranza – Inseguimento dell’indagato da parte della polizia giudiziaria – Inizio e non seguito – Cause – Diretta percezione dei fatti – Acquisizione GIURISPRUDENZA  Corte di Cassazione|Sezione U|Penale|Sentenza|21 settembre 2016| n. 39131   

Lesioni personali aggravate – AVVOCATO PENALE CASSAZIONE BOLOGNA Stato di flagranza – Configurabilità – Atto di commissione del reato – Non sussistenza della condizione di quasi flagranza – Inseguimento dell’indagato da parte della polizia giudiziaria – Inizio e non seguito – Cause – Diretta percezione dei fatti – Acquisizione GIURISPRUDENZA Corte di Cassazione|Sezione U|Penale|Sentenza|21 settembre 2016| n. 39131  

Lesioni personali aggravate – AVVOCATO PENALE CASSAZIONE BOLOGNA Stato di flagranza – Configurabilità – Atto di commissione del reato – Non sussistenza della condizione di quasi flagranza – Inseguimento dell’indagato da parte della...