Reati contro la Famiglia - Maltrattamenti in Famiglia

Zero tolleranza per l’abuso. Difendiamo le vittime, perseguendo giustizia. Mettiamo fine alla violenza domestica con fermezza legale. Un ambiente sicuro è un diritto fondamentale.

Reati contro la Famiglia - Maltrattamenti in Famiglia a Bologna

L’Avvocato Sergio Armaroli si distingue per la sua competenza nella gestione legale dei casi di maltrattamenti in famiglia a Bologna. Con esperienza e dedizione, offre assistenza legale affidabile in situazioni complesse e delicate. Armaroli si impegna a garantire una rappresentanza legale solida e strategie mirate per proteggere i diritti delle vittime e degli accusati, cercando soluzioni giuste e rispettose nell’ambito giuridico. La sua conoscenza approfondita delle leggi e la sua sensibilità lo rendono un difensore capace di gestire con empatia e competenza i casi di maltrattamenti in famiglia a Bologna.

AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA INFO

L'avvocato Sergio Armaroli

L’avvocato Sergio Armaroli da anni tratta reati come lesioni personali, omicidio preterintenzionale, responsabilità penale del medico, responsabilità per infortuni sul lavoro, contro la libertà personale (stalking, atti sessuali con minorenne, pornografia minorile, violenza sessuale), contro il patrimonio (furto, rapina, estorsione, sequestro di persona a scopo di estorsione.

Avvocato
Penalista Bologna

Classe 1967, Laureato nel 1990 a pieni voti all’Università di Bologna in Giurisprudenza, Avvocato Cassazionista, cioè abilitato alla difesa innanzi alla Suprema Corte di Cassazione dal 2009.

Aree di Attività

Difesa competente in reati penali, consulenza e assistenza  legale. Mi impegno a far valere il tuo diritto  il tuo diritto a una difesa solida e professionale nella città di Bologna e in tutta Italia

.

Reati contro la Famiglia - Maltrattamenti in Famiglia a Bologna​

I delitti contro la famiglia costituiscono un settore delicato del diritto penale. Questi reati coinvolgono comportamenti che danneggiano le relazioni familiari e la convivenza armoniosa. Essi comprendono maltrattamenti, abbandono, violenza domestica e altri atti che minacciano l’unità e la sicurezza delle famiglie.
Nello specifico troviamo:

  1. Supposizione o soppressione di stato (art. 566 c.p.);
  2. Alterazione di stato (art. 567 c.p.);
  3. Occultamento di stato di un fanciullo legittimo o naturale riconosciuto (art. 568 c.p.);
  4. Violazione degli obblighi di assistenza familiare (art. 570 c.p. e 570 bis c.p.) quando non viene versato l’assegno di mantenimento al coniuge o ai figli;
  5. Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina (art. 571 c.p.);
  6. Maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli (art. 572 c.p.);
  7. Sottrazione consensuale di minorenni (art. 573 c.p.);
  8. Sottrazione di persone incapaci (art. 574 c.p.);
  9. Sottrazione e trattenimento di minore all’estero (art. 574 bis c.p.), nuova fattispecie criminosa introdotta per arginare l’odioso fenomeno delle sottrazioni internazionali dei minori.