Determinazione della pena ex art. 78 cp – Determinazione dell’ergastolo e della reclusione in un unico cumulo – Inammissibile – Rinvio AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA VICENZA RIMINI RAVENNA mIlano Corte di Cassazione|Sezione UNITE Penale|Sentenza|24 gennaio 2018| n. 3391

Determinazione della pena ex art. 78 cp – Determinazione dell’ergastolo e della reclusione in un unico cumulo – Inammissibile – Rinvio AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA VICENZA RIMINI RAVENNA mIlano Corte di Cassazione|Sezione UNITE Penale|Sentenza|24...

Procedimento penale – AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA ESPERTO, Misura cautelare – Revoca o sostituzione – Presupposti – Articolo 311 cpp – Ricorso personale per cassazione – Articoli 571 e 613 cpp – Criteri – Legge 103 del 2017 GIURISPRUDENZA Corte di Cassazione|Sezione U|Penale|Sentenza|23 febbraio 2018| n. 8914Data udienza 21 dicembre 2017

Procedimento penale – AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA ESPERTO, Misura cautelare – Revoca o sostituzione – Presupposti – Articolo 311 cpp – Ricorso personale per cassazione – Articoli 571 e 613 cpp – Criteri – Legge 103 del 2017...

AVVOCATO PENALISTA ESPERTO Reato di pedopornografia – Produzione di materiale pedopornografico – Accertamento della diffusione del materiale – Presupposto necessario ai fini della configurabilità del reato – Irrilevanza   Nella formulazione originaria del 1998, l’articolo 600 ter c.p., comma 1, cosi’ recitava: “Chiunque sfrutta minori degli anni diciotto al fine di realizzare esibizioni pornografiche o di produrre materiale pornografico e’ punito con la reclusione da sei a dodici anni e con la multa da lire cinquanta milioni a lire cinquecento milioni”. E la disposizione si inscriveva in un contesto normativo finalizzato a tutelare “lo sviluppo fisico, psicologico, spirituale morale, sociale” dei minori (L. n. 269 del 1998, articolo 1), reprimendo svariati comportamenti considerati idonei ad attentare all’integrita’ del bene giuridico protetto. Il primo comma dell’articolo, nella versione del 1998, contemplava, dunque, due sotto-fattispecie: a) quella dello sfruttamento di minori al fine di realizzare esibizioni pornografiche; b) quella dello sfruttamento di minori al fine di produrre materiale pornografico. Dunque, secondo il tenore letterale dell’articolo, la realizzazione di esibizioni pornografiche e la produzione di materiale pornografico costituivano il fine, oggetto di dolo specifico, della condotta di “sfruttamento dei minori di anni diciotto”.

AVVOCATO PENALISTA ESPERTO Reato di pedopornografia – Produzione di materiale pedopornografico – Accertamento della diffusione del materiale – Presupposto necessario ai fini della configurabilità del reato – Irrilevanza Nella formulazione originaria...

Reati contro la persona – Delitti contro la libertà individuale – Violenza sessuale – AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA In genere – Violenza o minaccia per costringere una prostituta ad un rapporto sessuale – Reato – Configurabilità – Sussistenza – Ipotesi della minore gravità del fatto – Ricorrenza – Esclusione. Reati contro la persona – Delitti contro la libertà individuale – Violenza sessuale – In genere – Violenzaidonea ad annullare la volontà del soggetto passivo – Valutazione – Criteri – Coartazione della volontà – Stato di diminuita resistenza della vittima – Sufficienza – Fattispecie.

Reati contro la persona – Delitti contro la libertà individuale – Violenza sessuale – AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA In genere – Violenza o minaccia per costringere una prostituta ad un rapporto sessuale – Reato – Configurabilità –...
Reati contro la persona – Delitti contro l’onore – Diffamazione – In genere – Diffusione di un messaggio offensivo con l’uso di una bacheca ‘facebook’ – Reato di diffamazione – Aggravante dell’offesa arrecata con ‘qualsiasi altro mezzo di pubblicità’ diverso dalla stampa – Impossibilità di assimilare i social network ad una nozione pur ampia di ‘stampa’ – Conseguenze.

Reati contro la persona – Delitti contro l’onore – Diffamazione – In genere – Diffusione di un messaggio offensivo con l’uso di una bacheca ‘facebook’ – Reato di diffamazione – Aggravante dell’offesa arrecata con ‘qualsiasi altro mezzo di pubblicità’ diverso dalla stampa – Impossibilità di assimilare i social network ad una nozione pur ampia di ‘stampa’ – Conseguenze.

Reati contro la persona – Delitti contro l’onore – Diffamazione – In genere – Diffusione di un messaggio offensivo con l’uso di una bacheca ‘facebook’ – Reato di diffamazione – Aggravante dell’offesa...

REATI CONTRO LA PERSONA – Diffamazione – Diffamazione commessa con il mezzo della stampa – Direttore responsabile – Omesso controllo sul contenuto della pubblicazione – Pubblicazione di una lettera pervenuta al giornale – Omessa verifica della fondatezza delle affermazioni denigratorie – Reato – Sussistenza. (Cp, articoli 57 e 595; legge 8 febbraio 1948 n. 47, articolo 13) Reati contro la persona – Delitti contro l’onore – Diffamazione – Col mezzo della stampa – Omesso controllo da parte del direttore responsabile – Determinazione della pena – Regole – Fattispecie. Reati contro la persona – Delitti contro l’onore – Diffamazione – Col mezzo della stampa – Indicazione nominativa del soggetto passiva – Necessità – Esclusione – Condizioni.

REATI CONTRO LA PERSONA – Diffamazione – Diffamazione commessa con il mezzo della stampa – Direttore responsabile – Omesso controllo sul contenuto della pubblicazione – Pubblicazione di una lettera pervenuta al giornale – Omessa...